Michiru Yamane

Michiru Yamane

Michiru Yamane (山根 ミチル Yamane Michiru?; Kagawa, 23 settembre 1963) è una compositrice e musicista giapponese.

Ha composto diverse colonne sonore di videogiochi, in particolare della Konami, come la serie di Castlevania e Suikoden.

Biografia

Influenze musicali

Nella composizione delle colonne sonore, soprattutto di quelle della serie di Castlevania, Michiru Yamane si è ispirata ad alcuni autori classici, tra cui:

Di quest'ultimo compositore Yamane cita la Petruška e La sagra della primavera, soffermandosi sull'orchestrazione, sul ritmo e le variazioni di tempo che ricorrono nelle colonne sonore dei videogiochi[1].

Michiru Yamane nasce nella prefettura di Kagawa. Inizia a suonare il pianoforte sin da piccola e a undici anni compone il suo primo pezzo. Al liceo si esercita a suonare brani di Maurice Ravel[2] e in seguito si laurea presso l'Università Prefetturale delle Arti di Aichi. Cercando lavoro che le consentisse di avere esperienza nel campo della composizione, Yamane viene assunta nel 1988 dalla Konami, coadiuvata da Motoaki Furukawa nella composizione musicale di alcuni giochi per MSX.

La sua prima composizione ufficiale è la colonna sonora del gioco Detana!! TwinBee del 1991 e in quella occasione conosce Koji Igarashi, con cui avrebbe formato un sodalizio.

Nel 1994 Yamane inizia a comporre musica per la serie di Castlevania, debuttando in Castlevania: Bloodlines per Sega Mega Drive. Nel 1997 contribuisce alla colonna sonora dell'episodio Symphony of the Night per PlayStation, portandola al successo, grazie al particolare metodo di composizione di Yamane e ai «passi di macabra tranquillità» che la caratterizzano da altri videogiochi[1].

Nel 2002 inizia ad occuparsi della serie di Suikoden con la colonna sonora di Suikoden III per PlayStation 2, collaborando con Takashi Yoshida e Masahiko Kimura, ma la musica non viene ben accolta dal pubblico[3], infatti per Suikoden IV Yamane compone solo poche musiche, seppur ben accolte, mentre non lavora per il quinto episodio della serie[2]. Allo stesso anno risalgono composizioni minori di Castlevania per GameBoy Advance (Circle of the Moon, Harmony of Dissonance e Aria of Sorrow).

Nel 2003 lavora per Castlevania: Lament of Innocence in cui cambia lo stile musicale, abbandonando lo stile classico e rock e scegliendo invece uno stile sinfonico, in cui predominano anche le percussioni e rumori di fondo[2]. Lo stile precedente viene ripreso in Castlevania: Curse of Darkness, dove la parte vocale viene affidata a Russell Watson.

Nel 2005 lavora per altri giochi della Konami: Rumble Roses, Elebits, Beatmania IIDX 14: Gold e le versioni di Castlevania per Nintendo DS (Dawn of Sorrow, Portrait of Ruin e Order of Ecclesia).

Nel 2008 abbandona la Konami, non partecipando così alla colonna sonora di Castlevania: Lords of Shadow, diventando così una compositrice freelance[4].

Freelance

A partire da questa data, Yamane ha continuato la sua attività di compositrice, non solo nel settore dei videogiochi ma anche nella pubblicità, nella televisione, nella cinematografia e nel settore degli anime.[5] È però certo che i suoi lavori più noti restino le composizioni per videogiochi come Otomedius Excellent (2011)[6] e Skullgirls (2012)[5]. Anche se non più dipendente Konami, per l'azienda nipponica ha poi continuato a scrivere musiche per la serie Castlevania[7]. Il sodalizio con il game designer Koji Igarashi - già suo responsabile ai tempi di Castlevania: Symphony of the Night - è proseguito nel 2019 con la scrittura e realizzazione della colonna sonora di Bloodstained: Ritual of the Night[8].

Polemiche

Nel novembre 2020, Michiru Yamane ha commentato sul proprio canale Twitter la notizia della sconfitta dell'allora Presidente degli Stati Uniti Donald Trump alle elezioni presidenziali rilanciando diverse teorie cospirazioniste sull'esito del voto.[9]

Note

  1. ^ a b Sabrina Cuzzocrea, L’eterna forza della 'Sinfonia Notturna' di Michiru Yamane di Castlevania: Symphony of the Night [collegamento interrotto], in Gamesource, 6 luglio 2010. URL consultato il 13 marzo 2012.
  2. ^ a b c (EN) Michiru Yamane - Biografia, su squareenixmusic.com, Square Enix Music Online, 21 settembre 2007. URL consultato il 13 marzo 2012.
  3. ^ (FR) Michiru Yamane - Biographie, su squaremusic.ffworld.com, Squaremusic. URL consultato il 13 marzo 2012 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2012).
  4. ^ Castlevania: Konami perde anche Michiru Yamane, in Console-tribe, 28 gennaio 2010. URL consultato il 12 marzo 2012.
  5. ^ a b (JA) PROFILE, su Michiru Yamane website. URL consultato il 30 settembre 2021.
  6. ^ 『オトメディウスX (エクセレント!)』のダウンロードコンテンツが配信開始 - ファミ通.com, su web.archive.org, 8 agosto 2013. URL consultato il 30 settembre 2021 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2013).
  7. ^ (SV) Johan Köhn, Interview: Michiru Yamane, su spelmusik.net. URL consultato il 30 settembre 2021.
  8. ^ (EN) Koji Igarashi interviews Bloodstained: Ritual of the Night’s composer, Michiru Yamane, su PCGamesN. URL consultato il 30 settembre 2021.
  9. ^ (EN) Castlevania Composer Michiru Yamane Goes On Rant Backing Trump Conspiracies, su TheGamer, 12 novembre 2020. URL consultato il 30 settembre 2021.

Bibliografia

  • John Edgar Browning, Dracula in Visual Media: Film, Television, Comic Book and Electronic Game Appearances, 1921-2010, McFarland, 2010, ISBN 978-0786433650.

Voci correlate

  • Castlevania (serie)

Collegamenti esterni

Controllo di autoritàVIAF (EN) 5185279 · ISNI (EN) 0000 0000 1084 2026 · Europeana agent/base/63941 · BNF (FR) cb146260567 (data) · WorldCat Identities (EN) viaf-5185279
  Portale Biografie
  Portale Musica
  Portale Videogiochi